17 dicembre 2010
Babbo Natale e i regali…non più di moda

Vi sarà capitato in questi giorni o vi capiterà di vedere in tv uno di quei film natalizi in cui tra i protagonisti vi è la secolare figura del vecchietto con il cappello rosso conosciuto meglio come Babbo Natale. All’opera con i suoi folletti prepara in questi giorni milioni e milioni di regali per i bambini di tutto il mondo.

E’ capitato anche a me di vedere uno di questi film e di notare come tra bambole e macchinine di legno, peluche e giochi artigianali tutto sia veramente irreale.

Vi immaginate un bambino che la notte di Natale oggi, riceve per regalo una bambola di pezza? Oppure una macchina di legno…no…non ci siamo. I regali di Babbo Natale sono superati!

L’ho visto anche con i miei nipoti. Tra i regali più gettonati, console di videogiochi, personaggi dei cartoni animati e tutto ciò che di più tecnologico ci sia.

E’ passata l’era dei regali artigianali del caro vecchietto? Credo proprio di si e mi immagino lui e i suoi aiutanti intenti a rinnovarsi in questi ultimi anni per non perdere il lavoro. Si, perché anche Babbo Natale conosce la crisi lavorativa così come i folletti che tra corsi di aggiornamento e nuove professionalità da artigiani del giocatolo hanno dovuto imparare a diventare veri e propri periti elettronici.

Ma la “crisi del giocatolo tradizionale” svela anche una nuova realtà quella del consumismo che i bambini di oggi prediligono (grazie anche ai genitori) a discapito di molti valori primo fra tutti quello del meritarsi almeno una volta all’anno un regalo che sia si un premio ma soprattutto educativo…per la serie…se ti comporti male non avrai quello che desideri.

Insomma, la figura di Babbo Natale oltre a doversi rinnovare nei regali per non perdere il posto di lavoro è costretta anche a cambiare i propri valori e essenza educativa a discapito di una sua maggiore popolarità e non diventare da buono nonnetto a “inquisitore educativo”.

Cosa si fa per non perdere il lavoro e popolarità…si è disposti anche a scendere a compromessi! In una improbabile intervista il “vero” Babbo Natale ha dichiarato in questi giorni: “Dopo un periodo di depressione dovuto ad una mancanza di stimoli da parte di tutti i bambini del mondo ho deciso che per continuare ad esistere insieme ai miei collaboratori devo  cercare di rinnovarmi e ascoltare di più coloro che mi danno lavoro: i bambini”.

E aggiunge in conclusione:”Da oggi le cose cambieranno, per far fronte a tutte le richieste e ottimizzare le spese e i tempi di consegna niente più slitta e renne, solo Pacco celere3 con consegna entro 3 giorni lavorativi”.

Insomma, anche il vecchietto con la Barba bianca e il cappello rosso più famoso del mondo cambia le regole del Natale e tutti magicamente per continuare ad esserci diventano più buoni e disponibili, anche lui.

babboAutore: Adamo Campanelli

top inside roaring twenties
Isabel Marant Shoes How do I wear ankle boots

eyeshield 21 array 1
chanel shoesBring Mom’s wish list to Kohl’s on Friday or Saturday
How To Improve Your Spirituality Page 1 of 2
woolrich made in usa The different type is related to cologne’s strength and lasting power

How To Improve Your Spirituality Page 1 of 2
woolrich kadewe The different type is related to cologne’s strength and lasting power


Modatrading international s.r.l. P.IVA 00421360447 - info@cocalosclub.it        Web:Adami Design