28 maggio 2010
Come comunicare oggi

DSCF7227Come comunicare oggi? In un’era sempre più virtuale, avere lo stimolo di comunicare alla vecchia maniera rappresenta una vera e propria impresa. Le immagini hanno soppiantato le parole, mentre quest’ultime esistono grazie all’espressività di ognuno di noi che esprime il proprio punto di vista attraverso l’intimità di un dialogo.
Mentre con l’informazione si può trasmettere una notizia, magari senza curarsi della reazione o dell’effetto che questa provocherà; chi comunica, prima deve saper ascoltare soprattutto chi riceve il messaggio, mettendo su di esso, l’apostrofo.
Grazie alle nuove tecnologie, cambiano il modo di comunicare e i linguaggi. Gli SMS, la posta elettronica, i social network, le chat rappresentano oggi la nuova comunicazione, dove i rapporti interpersonali acquistano un significato in più e si sdoganano dalla distanza e timidezza.
Comunicare però non vuol dire solo socializzare, ma anche vendere. Attraverso il potere dei New media è possibile non solo suscitare emozioni ma anche offrire concretamente agli utenti il realizzarsi di sogni e desideri. I meccanismi sono dei più svariati: prodotti sempre più accattivanti che raccontano delle storie, programmi televisivi che promettono di cambiare vita, realtà alternative che offrono la soluzione ai problemi di tutti i giorni.
Non è giusto gridare al passato come molti conservatori vorrebbero di fronte a tutto ciò. Quello che non bisogna perdere di vista è la centralità dell’individuo soprattutto la sua unicità. Evitando di uniformarlo alla massa creando “comunicazioni clonate” basate solo sui target.
La nuova comunicazione, da una parte deve essere accessibile a tutti e dall’altra in ugual misura dovrebbe essere personalizzata sui singoli individui affinché ognuno possa scegliere coscientemente cosa sia più o meno giusto per se.
Penso che attraverso nuove forme di “marketing esistenziale” tutto ciò possa essere possibile. Perché solo ognuno di noi è in grado di raccontare la propria storia, nessuno ancora è riuscito ad offrire a tutti realmente ciò che vuole. Forse questo però è nella natura umana: cercare l’impossibile in ciò che ci appare possibile.

Autore: Adamo Campanelli

My school colors are blue and yellowhigh five
woolrich outlet 4 Things To Consider When Picking A Uniform

the finest messenger instance for a development retail store transmission
wandtattoo kinderzimmerAwards as porn fan favorites
The Best Dresses for Girls With Broad Shoulders
woolrich youtube it is a long walk back

The Best Dresses for Girls With Broad Shoulders
woolrich mytheresa it is a long walk back


Modatrading international s.r.l. P.IVA 00421360447 - info@cocalosclub.it        Web:Adami Design