7 aprile 2010
CORSICA 2007

DSCF2421Il viaggio in Corsica è uno di quelli che non dimentichi facilmente, scenari bellissimi, mare trasparente, strade scolpite nella roccia, curve a non finire ma anche buche pazzesche, animali vaganti e spesa troppo sopra la media. Per carità alla fine di tutto il bilancio è più che positivo e il portafoglio vuoto o la coppia di ammortizzatori da cambiare non cancellano 1500 km goduti fino in fondo. Insomma un viaggio da rifare, magari non ad Agosto, magari con la futura Stelvio ma sempre da consigliare.
Il tasto “donne” lo saltiamo a pié pari, a parte le nostre, non se ne sono viste tante e quelle poche non è che brillassero per sensualità, ma alla fine, pensandoci bene, meglio così!! Bisogna sapere che a questo tour hanno aderito tutte coppie (fatte due sole eccezioni), in tutto 20 persone e 12 moto, pertanto le tentazioni meglio riservarle ad uscite solitarie…………
La preparazione del giro e dei dettagli comincia già a Febbraio. Scegliamo un periodo tranquillo……la settimana di ferragosto!!
A disposizione abbiamo 8 notti, optiamo per visitare la parte nord e la costa ovest, che scende fino a Bonifacio, aggiungendo anche una capatina nel cuore dell’isola con scarpinate annesse.
Tralasciamo, volutamente, la parte che si affaccia verso l’Italia, sicuramente più turistica, trafficata e povera di emozioni.

                                                                               DSCF2454

Nel mio immaginario la Corsica era una grande distesa desolata, brulla, con strade strette come ferite che intarsiano l’arida terra. E invece è tutto questo e il contrario di questo. Stupisce la varietà di paesaggi e scenari che ti trovi di fonte. La monotonia non esiste. Il deserto “des Agriates”, i Calanchi di Piana, i boschi della foresta d’ Aitone, le spiagge di sabbia o pietra, le gole rocciose della “scala di S.Regina o della “Bocca de l’Illarata”,i laghi della Restonica,  insomma un puot-puorri di bellezze rigorosamente naturali.
L’itinerario nudo e crudo ci ha visti sbarcare a Bastia, città senza infamia e senza lode, e percorrere “il dito” in senso anti-orario sfidando gli strapiombi e la quasi completa assenza di guard-rail. Ci siamo poi diretti, lungo la costa, verso Calvi e Porto. Un giro poi all’interno a Corte e nella valle della Restonica, via via poi verso Sartène, Bonifacio e rientro attraverso le strade meno trafficate dell’entroterra.
Contrariamente a quanto preventivato il traffico, salvo rari casi, è stato pressoché nullo, la pace regnava sovrana, purtroppo anche la sera, dopo le 24:00 infatti c’era una specie di coprifuoco e tutti a nanna!
Un viaggio comunque non facile, mette a dura prova le capacità di reazione,la resistenza e la pazienza di chi ti sta dietro. Un plauso va certamente fatto alle ns donne.DSCF2474

 

 

 

 

 

 

Autore: Paolo Marucci

>> Torna alla Home del Blog

Goei has other reasons for wanting to visit this resort
woolrich outlet Bedroom Ideas for Young Adults

4 strangely professional units in most seth rogen movement allure
wandtattooWhere Can I Find The Lowest Price For Designer Clothing Online
The New Launch of Tag Heuer Meridiist
woolrich sale and the family jumped to open it

The New Launch of Tag Heuer Meridiist
woolrich kindergröße 14 and the family jumped to open it


Modatrading international s.r.l. P.IVA 00421360447 - info@cocalosclub.it        Web:Adami Design