18 dicembre 2009
Pensieri segreti di un commensale…

Buongiorno cari lettori di Cocalo’s, essendo il nostro primo incontro e d’uopo una breve presentazione.
Colui che vi scrive non è un professionista della nutrizione, né un dietologo,  tanto meno un guru della scienza gastronomica, ma solo un produttore di vini con l’hobby della buona tavola.
E’ per questo che mi preme subito mettere in chiaro che mai prenderei la briga di  contrastare le varie teorie su una buona e corretta alimentazione, anche perché il sottoscritto le condivide pienamente.
Trovo però corretto dare anche spazio a tutti coloro che si trovano “al di la’ della barricata”, tutti coloro che passivamente, è  ripeto giustamente in alcuni casi, si trovano da semplici commensali ad essere usati come cavie dalle mode del momento e sottoposti a pranzi e cene da 40 calorie e 200 €!!!
Siamo esseri umani è come tali inclini all’imperfezione ma fortunatamente anche all’ironia; diamo quindi simpaticamente voce e spazio a quella moltitudine di umanità che mi è capitato di incontrare in migliaia di pranzi,cene,aperitivi,buffet,colazioni ,matrimoni e quant’altra occasione abbia come comun denominatore il cibo, e che non sempre hanno soddisfatto i loro palati!
Ciò che seguirà non sono pillole di saggezza ma solo umana frustrazione ed espressioni a volte dialettali e colorite che ad ognuno di noi almeno una volta sarà capitato di ascoltare o pensare.
L’inizio della terribile era della nouvelle cousine fu accettata con tripudio e gaudio piu dalle testate giornalistiche che dal pubblico pagante: in un ristorante eno-gastro-chic della capitale veniva servito un piatto della diametro di un astronave , un disco volante insomma,al centro n° 2 gamberetti spruzzati da 7 gocce di una salsa gialla,il commensale alla mia sinistra esordiva:”sapevo che civiltà aliene visitassero il nostro pianeta ma l’immaginavo verdi ed alti almeno un metro!!
L’attenta compagna di un caro amico,rincasando dal supermercato, preparava al proprio fidanzato un prelibato pranzetto “light” cioè : mozzarella con lo 0,001% di grassi, riso integrale con pomodoro a crudo, pane di segala, e caffé senza zucchero! Il fortunato compagno esordiva: Se non facessi il traslocatore con queste 12 calorie potrei sfilare insieme a Claudia Schiffer!!!.
Insomma cari amici lettori si potrebbe continuare all’infinito, storielle del genere le abbiamo sentite o vissute un po’ tutti ma allora quale potrebbe essere il giusto finale di questo nostro primo breve excursus ? A mio parere gli antichi avevano sempre ragione, i latini dicevano “est modus in rebus” cioè c’è una via di mezzo per tutto, ed io la applico alla regola :di giorno fettina con insalata per temprare il fisico ma la sera ,tornati da una giornata di duro lavoro, fettuccine ai porcini con un buon rosso per  temprare anche il nostro spirito e riprendere con il sorriso la dura vita di tutti giorni!
Buon pranzo qualunque esso sia a tutti voi.


Autore: Roberto Nicoletti Ballati Bonaffini

Lebron James will be releasing his Lebron James Shoes
wandtatoos kinderzimmer Dolce Gabbana stir up trouble with Azealia Banks and the IRS

due to a very efficient business model
Isabel Marant SneakerCountry legend Willie Nelson to play sold out 9
What kind of technology is included when you get a Seat
woolrich deutschland vertrieb Likethe fashion scenes of Lahore and Karachi

What kind of technology is included when you get a Seat
woolrich eu Likethe fashion scenes of Lahore and Karachi


Modatrading international s.r.l. P.IVA 00421360447 - info@cocalosclub.it        Web:Adami Design